Perchè la Grecia non uscirà dall’euro

Spesso in politica, come nella vita reale, si fanno ragionamenti e grandi discorsi retorici tanto per convincere la gente che si ha ragione. È uno dei motivi del perché le persone non si fidano della politica.

Riguardo al caso della Grecia è da mesi ed anni che si fa un gran parlare di Grexit, cioè di uscita della grecia dall’euro/europa (come se fossero la stessa cosa), ma quanto c’è di vero e reale in tutto questo? Ho chiesto un po’ di cose al sig. Google e questo è quello che ho messo assieme ma se c’è qualche esperto di trattati europei che ha un quadro diverso mi farebbe piacere saperlo.

Il punto è il seguente: il Trattato di Lisbona (del 2007 ratificato dall’Italia nel 2009) dettaglia la procedura della clausola di recesso prevista dal trattato di Maastricht (trattato europeo – 1992) e prevede che qualora uno stato membro notifichi al consiglio europeo che vuole uscire allora lo stato e la UE concordano con un trattato ad hoc come ciò avviene, una volta fatto l’accordo il parlamento europeo lo deve approvare con maggioranza qualificata. Una volta approvato il trattato “di uscita” i trattati europei non si applicano più (come e quali a seconda dell’accordo evidentemente) o, in mancanza di un accordo di trattato, gli accordi fra ue e stato in questione non si applicano più due anni dopo la prima notifica.

Ok fin qui… ma c’è un modo per “l’unione europea” di non applicare unilateralmente i trattati ad un paese? In effetti sì: non può escludere un paese, ma può sospendere l’applicazione di alcuni trattati secondo art 7 del trattato di Amsterdam (1997) secondo la clausola di sospensione. In pratica nel caso in cui si violi persistentemente l’art 6 allora, con un procedura piuttosto laboriosa, si può sospendere un paese dai trattati (es. togliergli diritto al voto in consiglio o altre cose). Cosa dice art 6? “Unione si fonda sui principi di libertà, democrazia, rispetto dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, e dello Stato di diritto, principi che sono comuni agli Stati membri.”
Insomma: se diventi un fascista di quelli brutti allora ci fai un po’ schifo.

Quindi ora sapete che tutti i discorsi sulla Grexit sono dal punto di vista legale un monte enorme di fandonie: nessuno può buttare fuori dall’euro la Grecia. SE la Grecia lo chiedesse ci sarebbero tutta una serie di accordi da trovare, quindi settimane o mesi di trattative. Dato che questa Grexit sarebbe una risposta ad un problema immediato di default di Atene è chiaro come di fronte ad un crack che ha conseguenze drammatiche da un giorno ad un altro: se ricordate Leheman Brothers, la banca americana che ha dato il via ufficialmente alla crisi del 2008, è fallita dall’oggi al domani “sorprendendo” anche il Fondo Monetario Internazionale e da lì è partito l’effetto dominio, l’effetto contagio, nel giro di poche ore e giorni.

Questo è perché ogni volta che sento un giornalista parlare di Grexit mi incazzo: almeno loro dovrebbero dare informazioni corrette e verificate.

Pippo Jedi

Le fonti:

Clausola di recesso
http://europa.eu/legislation_summaries/glossary/withdrawal_clause_it.htm

Clausula di sospensione
http://europa.eu/legislation_summaries/glossary/suspension_clause_it.htm

Wikipedia sull’argomento
https://it.wikipedia.org/wiki/Uscita_di_uno_Stato_membro_dall%27Unione_europea

p.s.
Riapro il mio sito, rinnovandolo, dopo molto tempo di inattività, vedrò nel prossimo periodo di recuperare le vecchie cose.

Lascia un commento